PIN-UP Riattivatore automatico del contatore

Cari amici del fai da te… oggi vorrei parlarvi di questo strumento che possiamo installare con facilità sopra al nostro contatore Enel e che ci permette in caso di scatto del contatore stesso (solitamente per supero di potenza) di riattivarlo in maniera automatica in 15 secondi.

Ne ho installati e funzionano perfettamente se ci si attiene scrupolosamente alle istruzioni del dispositivo stesso (che tra l’altro sono molto chiare e ci sono anche i disegni… più di così…) e se si sostutuiscono le batterie (9volt quelle rettangolari, per intenderci, che trovate in qualsiasi negozio) almeno una volta all’anno

In maniera semplicistica questo simpatico aggeggio ha un filo che si fa passare sulla leva del contatore e mediante un motorino solleva la leva stessa e la tira su… e il gioco è fatto!

Questo dispositivo è tollerato ma non è approvato dall’Enel. Svolge una funzione determinante nel momento in cui a utilizzarlo sono persone che hanno difficoltà a muoversi oppure che abitano in condominio e dovrebbero fare magari 7 o 8 rampe di scale per arrivare nel locale tecnico.

A proposito di condominio vi racconto la mia esperienza: (un giorno scriverò un libro con titolo: le avventure dell’elettricista)  stavo facendo un giro di manutenzione su un grosso stabile di 90 appartamenti e stavo controllando i locali tecnici e ho trovato in uno un contatore che aveva una chiave infilata tra il supporto e la leva dell’interruttore e in un altro (udite udite) c’era un sasso abilmente incastrato in maniera che la leva rimanesse sù….. A questo punto, visto che la fantasia non manca mai, vorrei dire all’Enel che forse il pin-up non è meglio del sasso…..!!?!! Anche perchè è dotato di un dispositivo di sicurezza che lo inibisce dopo 3 tentativi di riattivazione andati a vuoto…. insomma la storia dell’Enel non convince e per quel che mi riguarda il pin-up lo trovo molto utile.

Se volete vederlo e valutarlo vi do il link (poi decidete voi se può esservi utile!): http://amzn.to/2kOuPu9

Alla prossima…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.